25 -29 aprile 2018 –Costanza-Romania, Pluripremiato il “Vaccarini”

Pluripremiato il “Vaccarini” alla XVI edizione del Premio internazionale “Marco e Alberto Ippolito”- ”Young people: the unsaid things”: primo premio internazionale per la ricerca sociologica ed il video. Premio per la fotografia e la poesia “Inseguire parole mai dette”.

Il Campus Europeo “Young people: the unsaid things ”, per la XVI edizione del Premio internazionale lanciato dalla Fnism (Federazione Nazionale degli Insegnanti) e dalla fondazione “Marco e Alberto Ippolito”- con la regia sapiente di Leonardo Pangallo e Natina Cristiano, in collaborazione con il Colegiul National Mircea cel Batran di Constanza in Romania, è stato anche quest’anno una straordinaria esperienza.

A Costanza, cinque giornate di incontri e confronto tra studenti, docenti e dirigenti di dieci Paesi Europei – Svezia, Grecia, Germania, Portogallo, Repubblica Ceca, Bulgaria, Romania, Italia, Polonia, Turchia – su un tema complesso: la difficoltà dei giovani a comunicare , ad esprimere emozioni e sentimenti, a guardare dentro di sé e a stabilire relazioni accoglienti, empatiche con l’altro\a. hanno confermato il valore del Campus gli incontri con personalità eccellenti del mondo dell’arte, della cultura, delle scienze e dell’economia.

Il contributo del “Vaccarini”, coerente con un percorso di attenzione alla differenza e alla promozione di pratiche inclusive e di ascolto che l’Istituto porta avanti da un quindicennio, ha dato voce ad una ricerca sociologica che ha coinvolto 550 studenti e prodotto il documentario premiato, “Le parole non dette”, in lingua italiana ed inglese.

Hanno partecipato ai lavori le\gli studenti Sara Rondoni, Vito Parisi, Chiara Grasso, Salvo Bruno, Monalisa Surcica, Valerio Maiure e Mirko Spampinato, Letizia Messina, Bruno Padella, Maria Pia Rinaldi, Salvatore Rapisarda.

I lavori del gruppo sono stati coordinati dalle professoresse Pina Arena e Carmen Cusimano.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Share